Invito a Teatro, ‘Dita di dama’ di Chiara Ingrao

Con molto piacere diffondiamo, e invitiamo a diffondere, l’invito che abbiamo ricevuto da Marinella Migliorini, segretaria della Filcams regionale (Cgil commercio, terziaro, turismo e servizi, ecc) nostra amica da sempre.
Lo spettacolo “Dita di dama” è tratto dal libro di Chiara Ingrao che presentammo alla Casa delle Donne di Torino alcuni anni fa.
Marinella Migliorini e la Filcams regionale hanno deciso di devolvere il ricavato dell’evento alla Casa delle Donne di Torino e a Medea di Alessandria.
Invitiamo tutte a partecipare.
Casa delle Donne di Torino

Ecco cosa ci ha scritto Marinella:

Care Compagne della Casa delle Donne di Torino,
La Filcams Piemonte è lieta di invitarvi alla RAPPRESENTAZIONE TEATRALE del 29 Marzo presso la Cgil Piemonte in via Pedrotti nel salone Pia Lai, alle ore 10. La Filcams (Cgil commercio) in tutto il territorio nazionale ha avviato questa iniziativa di rappresentazioneTetrale che riprende parti del romanzo di Chiara Ingrao ” Dita di dama “, perchè mai come oggi è importante riflettere sulla condizione della donna nel mondo del lavoro. La nostra categoria rappresenta in maggioranza donne, con le loro storie quotidiane fatte di problemi come orari impossibili, precarietà ma anche fatta di coraggio e tenacia nel portare avanti valori, impegno e militanza. Il romanzo è ambientato nei primi anni Settanta, e con molta preoccupazione vediamo che il mondo del lavoro, specie per le donne, sta lentamente ma costantemente regredendo, vanificando per alcuni aspetti alcune delle importanti lotte che hanno caraterrizato quegli anni, e che hanno portato alla conquista di diritti che dovrebbero essere intoccabili. Il ricavato della vendita del libro, che sarà a offerta libera, abbiamo deciso di devolverlo a due associazioni della nostra Regione: la Casa delle Donne di Torino e Me.dea. Sono due associazioni che lottano contro la violenza sulle donne. La Casa delle Donne di Torino con il suo sportello d’ascolto e le consulenze legali e psicologiche; Medea con i suoi centri antiviolenza sul territorio. Abbiamo fatto questa scelta sulla base di valutazioni di merito: per il loro grande impegno quotidiano che si protrae da tanto tempo e per la loro dedizione ai temi e alle problematiche femminili. Nella attesa di vederci vi saluto con un forte abbraccio a tutte Marinella Migliorini.

Comments are closed.
Le notizie e i documenti passati