Memoria

Gli archivi del femminismo e l'associazione Piera Zumaglino

La conservazione di archivi del femminismo alla Casa delle Donne è dovuta alla presenza dell’Associazione Piera Zumaglino, che qui ha sede dal 1997 e che è nata con la finalità prioritaria, fra le altre, di conservare e valorizzare i documenti prodotti e/o raccolti da donne impegnate nel femminismo.

Le raccolte personali rappresentano una delle modalità principali con cui sono stati conservati i documenti prodotti da gruppi e collettivi femministi. Diverse donne, attive nel movimento femminista torinese e alla Casa delle Donne, hanno voluto donare le proprie raccolte personali all’Associazione Zumaglino con la consapevolezza, di cui Piera Zumaglino fu precursora, dell’importanza della salvaguardia della memoria collettiva e del senso di appartenenza ad una storia comune profondamente significativa.

L’Associazione è nata nel 1995 sulla base dell’eredità spirituale e materiale lasciata da Piera Zumaglino, che oltre ad essere stata una delle animatrici più significative del movimento torinese e della Casa delle Donne, ha radunato e conservato i documenti del femminismo in un archivio storico, prezioso riferimento per la memoria e la storia delle donne di Torino.

Presso l’associazione sono consultabili l’archivio storico Zumaglino, riordinato nel 2000, con un contributo dell’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte, contenente documenti del femminismo e del movimento delle donne, e la biblioteca, lasciata da Piera, formata da diverse centinaia di libri di donne o rilevanti per lo studio del femminismo, della storia, della cultura e della condizione delle donne. L’Associazione ha organizzato un convegno, presentazioni di libri e dibattiti e prosegue nell’attività di raccolta e conservazione e valorizzazione dei documenti del femminismo.

I due fondi principali – il Fondo Piera Zumaglino e il Fondo Alessandra Mecozzi – sono stati riordinati e inventariati e sono disponibili alla consultazione; sono inoltre presenti anche altri fondi personali (di diversa consistenza) di donne che li hanno affidati all’Associazione. Questi ultimi, tuttavia, non sono stati ancora riordinati.

PER LA CONSULTAZIONE DEI FONDI POTETE SCRIVERE A

info@casadelledonnetorino.it